Torna alla Home Page
STORIA
HOME STORIA TECNICA MONOGRAFIE DOCS LINKS
Singapore/Australia con due MKV
 

 

Il gommone, per le sue caratteristiche di inaffondabilità e resistenza al mare duro è stato spesso utilizzato per impegnativi raid nautici nel recente passato.

Il belga Michel De Hamptinne è stato uno dei più attivi gommonavigatori dei tempi che furono, organizzando e portando a termine con successo, negli anni '70, alcune traversate apparentemente fuori dalla portata di una imbarcazione all'aspetto tanto fragile e dalle dimensioni così ridotte.

Non dimentichiamo infatti che anche se, trent'anni fa, un gommone di 5.50 metri era considerato un mezzo "enorme" e destinato quasi esclusivamente ad usi professionali, oggi è poco più che un gommone "entry-level" adatto a gite in famiglia sottocosta.

I brani riportati nelle pagine che seguono sono tratti dal reportage realizzato da Massimo Maggia, in veste di partecipante alla traversata Singapore-Australia, organizzata e compiuta nel 1977 da un equipaggio complessivo di sei persone, tra cui una donna, con due Zodiac MKV, ciascuno munito di un fuoribordo da 70 hp, e a suo tempo pubblicato in cinque puntate su MARE 2000, a cavallo tra il 1978 ed il 1979.

Al di là dell'aspetto narrativo e documentaristico, peraltro pregevoli, particolarmente interessanti ritengo siano per un pubblico "gommonautico" la minuziosa descrizione della preparazione e dell'equipaggiamento dei mezzi, che magari oggi può far sorridere per la sua spartanità, nonchè delle soluzioni con cui si è fatto fronte ai problemi tecnici che via via si sono presentati, che dovrebbero far riflettere chi oggi sembra ancora ritenere il tragitto Venezia-Chioggia una navigazione impegnativa anche con un "seimetrierotti" ...

 

I° parte - L'EquipaggioVI° parte: Giava

II° Parte - Barche, motori ed attrezzatura

VII° parte: Da Giava a Bali
III° parte - I PreparativiVIII° parte: Addio, Berani
IV° parte: La prima tappa - Singapore/DaboIX° parte: A Darwin quasi per miracolo
V° parte: Da Dabo a Giacarta
    

 

 

DISCLAIMER:

Tengo a sottolineare che la riproduzione delle pagine originali su questo sito avviene senza alcun fine di lucro, a puro scopo didattico/divulgativo, ritenendo che la cosa non possa essere fonte di alcun danno economico o morale per l'Autore ma anzi con la speranza che anche a lui faccia piacere che qualcuno dopo tanti anni possa rileggere le gesta sue e dei suoi compagni di avventura.

Anche se è forse superfluo precisarlo, qualora così non dovesse essere, gli sarà sufficiente comunicarmelo per ottenere l'immediata rimozione di testi e foto coperti da @copyright.

 

Last update 08.12.2009
Copyright Enrico Dinon 2004-2009, All rights reserved.