INDICEHOMESTORIARIFLESSIONIE-MAILLINKSFORUM
Sostituzione OR MERC 25 - by PALTOS
 

 

Eccomi di nuovo qui con i miei mini tutorial , sperando sempre che possano essere utili a qualcuno, o quantomeno interessanti .... Oggi, parliamo di OR della flangia del piede del Mercury 25 bicilindrico 400 c.c., degli anni 80' ...

Mi capitato , di buttare un occhio all' elica , e ho notato che nel fondo dove c' appunto lo scarico nel piede, di vedere del liquido .

In un primo momento , pensavo fosse residuo di " sbloccante " che avevo spruzzato nel piede per pulirlo dalle incrostazioni dello scarico .

Ho quindi tolto l'elica, l'ho pulito e rimontato l' elica. Passati circa 2 giorni, torno a riguardare se fosse tutto a posto . Mi ritrovo del liquido dove avevo pulito precedentemente, e dopo un pi accurato esame , mi sono accorto che era l' OLIO del piede !!! Insomma , l' OR che f da para-olio / acqua della flangia del piede , partito !! Mi parte un' imprecazione " MAPORCAPUTT.... " ! : " Proprio ora che Agosto !! adesso dove lo trovo un OR che magari pure speciale ?!?!?! "

Attrezzi e materiali occorrenti per l' operazione :

Nr. 1 chiave registrabile ( che faccia almeno un apertura di 21-22 mm. per rimuovere il dado dell' elica )

Nr. 1 chiave a lunga a " T " di 8 mm o ancora meglio un cacciavite a taglio largo ( per rimuovere le 3 viti della flangia )

Nr. 1 Cacciavite a taglio " sottilissimo " ( per aiutarci ad alzare l' OR da sostituire assieme al filo di ferro )

Nr. 1 pezzo di filo di ferro piegato da una parte ad " L " ( una piega di circa 5-6 mm per aiutarsi a sfilare dal fondo del piede flangia ed OR )

Nr. 1 p di grasso non dilavabile ( io uso il Quicksilver 2-4-C )

Nr. 1 pennellino da acquerelli per stendere il grasso ( facoltativo )

Nr. 1 p di carta da pulire ( e pulirsi le mani )

Nr. 1 p di sbloccante ( da aiutare a " scrostare " flangia e piede )

Quindi procediamo con lo smontaggio dell' elica dal piede : Ma prima di smontare o di andare a manovrare attorno all' elica , ricordate di :

Togliere il cordoncino dello stacco di emergenza (non presente sullo specifico motore in quanto all' epoca non era obbligatorio , ma io ce l'h messo !!! )

Staccare le pipette dalle candele !!!

Ora possiamo lavorare + tranquillamente ..... Per primo, si svita in senso antiorario il dado che ritiene l' elica ( indicato dalla freccia Bl .. ) , che come potete notare , di materiale plastico , ed esente dalla coppiglia ...

Una volta rimossa l' elica , togliamo (sfilando verso l' alto ) la flangia di appoggio dell' elica ( indicata dalla freccia Rosa ) ... ..
Rimossa la flangia ( che una volta svitate e tolte le 3 viti , con il filo di ferro piegato ad una estremit andremo ad estrarla dal fondo , agganciandoci ad uno dei fori della flangia , dove erano avvitate le viti), ci troviamo l'OR da sostituire a " vista "
A questo punto , possiamo vedere chiaramente la flangia ( alluminio anodizzato giallo ) , tenuta dalle 3 viti ( contrassegnate ognuna da una freccia Rosa ) , che andremo a svitare con la chiave prolungata di 8mm o il cacciavite a taglio " largo "
Con l' aiuto del cacciavite a taglio " sottilissimo " e il filo di ferro con una estremit ripiegata , rimuoviamo l' OR . Prima con il cacciavite , avendo cura di non scalfire la fusione , ci aiutiamo a sollevare una parte dell' OR .

Una volta sollevata una parte dell' OR , ci aiutiamo con il filo di ferro ad estrarlo totalmente .. Ed ecco quindi l' OR ....

Qu , possiamo vedere la sede dell' OR nella flangia dell' albero " millerighe " del piede ..

Se notate , nella parte bassa della foto , dentro il foro della fusione del piede, dove c' la flangia dell' albero dell' elica , si intravede un goccio di olio ... E' quel goccio maledetto , che passava anche dall' OR usurato !!!

Ordunque orbene , una volta che h avuto in mano l' OR , faccio le misure del caso : Risulta un OR di 5,2 mm di spessore , per un D. interno di 64 mm.

Risulta essere un OR standard !!!!! Come misure compatibile con l' OR cod. 6250 ( misure 5,34 x 62,87 mm. ) .

Acquisto l' OR , che costa meno di un caff e torno a casa per finire il lavoro .

Faccio una prima prova , e l' OR preso si infila nella sua sede che una MERAVIGLIA !!! Ottimo !!!

A questo punto , pulisco bene la sede dell' OR con carta e una spruzzata di sbloccante , ( avendo la massima cura che non ci siano incrostazioni o detriti che possono pregiudicare la tenuta dell' OR ) .

Spalmo un velo (ma veramente poco) di grasso sull'OR e lo infilo nella sua sede .

Uso il manico del pennellino (ma v bene anche un bastoncino , o un tondino di ferro o similari , basta che all' estremit usata per spingere l' OR non presenti bave o quantaltro , ma sia liscia liscia) per spingere in sede l' OR .

N.B. : RACCOMANDAZIONE : NON USARE LA PUNTA DEL CACCIAVITE O ROBE SIMILARI APPUNTITE , PER SPINGERE L' OR NELLA SUA SEDE !!! PUO' CAUSARE SCALFITTURE NELL' OR CHE PREGIUDICANO LA SUA TENUTA !!!
A questo punto , riinfilo nel piede la flangia e metto le 3 viti ( segnate dalle freccie rosa ) nelle loro sedi
N.B. : Le 3 viti , per fare un lavoro come si deve , e per dare modo all' OR di distendersi nella sua sede , h seguito questa procedura : Si avvitano le viti ( nell' ordine che viene + comodo ) fino a portarle a battuta tutte e 3 sulla flangia , SENZA STRINGERLE ; ci si ferma quando si sente che cominciano a stringere . Quando sono tutte e 3 in questa posizione , si stringono piano piano una alla volta , dando circa 1/4 di giro a vite . Si parte da una e gli si d circa 1/4 di giro ; poi passando alla successiva e a quella dopo, ripetendo l' operazione fino ch non sono strette del tutto . Questo , dovrebbe dare modo all' OR di stendersi bene nella sua sede !!!!
A questo punto , se occore , si pu " spalmare " la guarnizione di tenuta che si vede sul fondo dell' alberino " millerighe " dell' elica , e l' albero stesso dell' elica , di grasso non " dilavabile " , per dargli un minimo di protezione . Si infila la flangia di battuta dell' elica , quindi se nell' infilare la flangia l' albero "millerighe" risulta sprovvisto di " ingrassatura " si pu reingrassare ( operazione che faccio con il pennellino ) , e poi si reinfila l' elica . Si riavvita il dado dell' elica ( quello nero di materiale plastico ) , stringendolo bene , ma senza esagerare , ed il gioco fatto !!!!

Bene ... Siamo dunque alla fine del tutorial/avventura ... Spero che come al solito sia stato utile o quantomeno interessante .... Ciao e arrivederci al prossimo Paltostutorial ( nel caso siano graditi ... )

P.S. : Un ringraziamento particolare alla persona che mi h dato l' OR , che mi permette di potere usare il motore per le ferie, che altrimenti sarebbe stato in " ferma forzata " fino all' ultima settimana di Agosto...

Paltos

 

Copyright Enrico Dinon 2004, All rights reserved.